Senza categoria

L’Uomo Vende Penne in Strada per Sopravvivere. Poi Uno Sconosciuto Ha Scattato Questa Foto e Ha Stravolto la Sua Vita!

Recentemente, una foto straziante di Abdul Halim al-Attar, rifugiato siriano 33enne, è diventata virale: l’immagine ritraeva Abdul nelle strade di Beirut intento a vendere delle penne, in faccia un’espressione disperata e la piccola figlia dormiente tra le braccia.

La foto ha fatto il giro del web, colpendo profondamente Gissur Simonarson, attivista islandese residente in Norvegia, che è risalito all’identità dell’uomo per lanciare una campagna dal nome “Aiuta Abdul e Reem a cominciare una nuova vita”.

L’immagine era così disperata e struggente da essere quasi insostenibile

1-4

L’attivista islandese Gissur Simonarson, vedendola, ne è stato profondamente colpito e ha lanciato una campagna per raccogliere fondi ed aiutare Abdul

Grazie a quei soldi, Abdul ha potuto aprire ben tre attività, dando a sua volta lavoro ad altri 16 rifugiati siriani

L’uomo ha aperto un panificio, un negozio di kebab e un ristorante. I soldi in più sono stati donati ad altri rifugiati siriani in condizioni altrettanto critiche.

Speriamo che il caso di Abdul non rimanga isolato e che i social network continuino ad essere sfruttati come potrovate. Sotto trovate il video-racconto del uomo.

FONTE

Se L'articolo ti è piaciuto e vuoi aiutarci a crescere.. Clicca sull'icona di Facebook sotto il TITOLO e CONDIVIDI, un piccolo gesto per te un grande aiuto per noi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*