Notizie

Ristoratore difende cameriere affetto da autismo da aspre critiche.

Il ristorante Grenache a Manchester, Regno Unito, è noto per la cucina inglese e francese di alta qualità. Dal loro sito si invitano i clienti ad arrivare vestiti in maniera elegante e appropriata; il menu è per veri intenditori. Ma, a quanto pare, ci sono clienti che hanno una percezione di sé totalmente errata, così il proprietario del ristorante, Mike, ha pubblicato questo messaggio su Facebook:53d600dd4160b019e56b56267c3f1926-800x651

“La giornata di oggi è stata dedicata a restituire sicurezza e stima di sé ad un membro del nostro personale, dopo che ieri sera è stato trattato in una maniera totalmente irrispettosa da alcuni clienti che erano a cena.

‘Ma cos’ha che non va?’ e ‘Perché gli avete dato un lavoro?’ hanno chiesto…

Qui al Grenache, selezioniamo il personale basandoci sull’esperienza, la conoscenza e la passione per il lavoro… NON per il colore della pelle, l’aspetto fisico, il numero di tatuaggi, la taglia di vestiti, la religione o le malattie. Noi non discriminiamo!

Se VOI LO FATE… vi preghiamo di non prenotare un tavolo qui da noi. Non vi meritate il nostro tempo, i nostri sforzi o il nostro RISPETTO!”.6acf1062dc16d9e36fb28015c1a4751f-800x406

Andy Foster, il cameriere che è stato maltrattato, è affetto da autismo. È un ragazzo che ama il suo lavoro e Mike e la sua socia Karen apprezzano particolarmente la sua energia. Facciamo i complimenti a questo gestore per aver preso le parti di Andy, condannando l’atteggiamento di certe persone che amano fare sentire gli altri da meno. Se mi capitasse di essere a Manchester, non mi farei sfuggire l’occasione di passare al Grenache per ringraziarli di persona: un messaggio pieno di rispetto verso il prossimo! Complimenti!

Se L'articolo ti è piaciuto e vuoi aiutarci a crescere.. Clicca sull'icona di Facebook sotto il TITOLO e CONDIVIDI, un piccolo gesto per te un grande aiuto per noi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*